Team

La Dieta Digitale

La dieta digitale dei sette giorni è un libro che nasce a gennaio del 2019 dall’esperienza interdisciplinare del Dr.-Ing.- Alessandro Trivilini. Un testo rivolto alla prevenzione di una nuova patologia, la dipendenza da nuove tecnologie. Ciò avviene con un approccio scientifico che implementa i Sistemi Motivazionali Interpersonali.

Il Team

Grazie a questo approccio l’autore e il suo team hanno sviluppato la prima applicazione utile in campo medico per la Diagnosi tecnica della glicemia digitale.

Il Team di sviluppo è formato da persone altamente qualificate, con esperienze professionali significative e interdisciplinari nel campo tecnologico e socio-comportamentale all’uso delle nuove tecnologie.

« Ci prendiamo cura della glicemia digitale delle persone in una società sempre più interconnessa e tecnologica »

Alessandro Trivilini

Fondatore, Autore e Direttore scientifico della Dieta digitale dei sette giorni e della Diagnosi tecnica della glicemia digitale.

È ingegnere informatico con un dottorato di ricerca in ingegneria informatica conferito con lode presso il Politecnico di Milano. È autore di libri e pubblicazioni scientifiche sui temi di competenza e ha lavorato per diversi anni nella Silicon Valley in California, in qualità di ingegnere informatico presso InVision Technologies Inc. È docente ricercatore presso il Dipartimento tecnologie innovative della Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana (SUPSI). Nel 2011 crea il Servizio informatica forense in collaborazione con il Dipartimento delle Istituzioni, la Polizia e la Magistratura del Cantone Ticino, di cui è responsabile. Lo stesso Servizio dal 2019 è stato scelto dal Tribunale penale federale quale partner scientifico per il supporto in ambito informatico forense. A maggio del 2009 riceve il Premio speciale alla ricerca “Carlo Cattaneo”, dall’omonima Associazione italo-svizzera, per i risultati ottenuti nel campo della prevenzione all’uso consapevole, sicuro e legale delle nuove tecnologie. A gennaio del 2017 è stato nominato dalla Segreteria di Stato Svizzera per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI) quale rappresentante della Svizzera in seno al comitato di gestione del programma intergovernativo di cooperazione europea nella ricerca scientifica e tecnologica, gruppo di cui è leader per lo studio e la condivisione di conoscenza scientifica per ciò che riguarda le tracce digitali (riconoscimento facciale e impronte digitali). Ha dato vita con successo a diversi progetti rivolti all’alfabetizzazione digitale, tra questi il primo gioco di carte rivolto alla prevenzione in Internet di nome SOOGOI®. A gennaio 2019 partecipa in qualità di relatore alla Caspian week del World Economic Forum di Davos (WEF), il luogo di condivisione tra visionari provenienti da tutto il mondo su temi di interesse strategico globale. A febbraio 2020 viene nominato dal Consiglio di Stato del Cantone Ticino membro del gruppo strategico di riferimento cantonale in ambito cybersecurity. Amante dello sport è stato giocatore di pallanuoto di serie A e membro della Squadra Nazionale Svizzera. Da quasi trent’anni è pompiere volontario.


Sonia Cenceschi

Ricercatrice scientifica della Diagnosi tecnica della glicemia digitale.

Ha conseguito un dottorato in ingegneria informatica conferito con lode presso il Politecnico di Milano e un biennio specialistico in Musica Elettronica e Tecnologie Audio al Conservatorio di Como. Ha all’attivo collaborazioni e pubblicazioni di carattere internazionale incentrate sull’analisi del parlato patologico e un’esperienza di ricerca triennale pratica presso il centro Esagramma Onlus, centro di formazione e terapia, musica e nuove tecnologie per il disagio psichico e mentale. Ha inoltre preso parte a numerosi progetto di carattere tecnico-clinico per ciò che riguarda la relazione uomo-tecnologia e il riconoscimento automatico di parametri prosodici. Si occupa di didattica insegnando fonologia e analisi del parlato in numerosi corsi dedicati a professionisti del settore medico, artistico, AI e della sicurezza. Vive a Lugano e dal 2014 collabora attivamente con il Dipartimento tecnologie innovative della Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana (SUPSI), dove tutt’ora è impiegata in qualità di ricercatrice. Collabora con diverse forze dell’ordine internazionali per ottimizzare l’utilizzo delle intercettazioni vocali in ambito forense. Ha svolto attività di ricerca scientifica all’estero (Spagna e UK) ed è membro attivo di AISV (Associazione Italiana Scienze della Voce), AILC (Associazione Italiana di Linguistica Computazionale) e ISCA (International Speech and Communication Association). Di recente sta indagando l’utilizzo delle registrazioni audio nell’ambito privato tramite applicazioni di messaggistica istantanea (WhatsApp, Telegram, Messenger, etc.) per un loro possibile sfruttamento in ambito clinico e forense. Parallelamente all’attività di ricerca partecipa a numerosi progetti artistici musicali e suona chitarra, piano e sax.


Riccardo Medana

Sviluppatore informatico della piattaforma web per la Diagnosi tecnica della glicemia digitale.

È laureato in Ingegneria Informatica con laurea magistrale conferita presso il Politecnico di Milano. Sviluppatore informatico dal 2007, vanta numerose collaborazioni con varie società di consulenza e comunicazione a livello internazionale. È collaboratore di ricerca presso il Politecnico di Milano, dove segue in prima persona vari progetti in ambito di web development, e tiene corsi di programmazione come responsabile di laboratorio. Parallelamente all'ambito accademico, si occupa di formazione per le aziende in materia di programmazione web. Fa parte del team docenti del corso di Digital Skills all'interno del progetto europeo Mommypreneurs, un progetto con lo scopo di aiutare le giovani madri a sviluppare nuove competenze digitali e imprenditoriali utili per una riqualifica professionale. È appassionato di fotografia e di viaggi a piedi con migliaia di chilometri percorsi nelle scarpe, scappa in montagna per nuove escursioni ogni volta che gli è possibile.